Nota: questo sito utilizza cookie e tecnologie simili. Se non si cambiano le impostazioni del browser si ritengono accettate

Domenica 25 Giugno 2017

Chi siamo

davide carnevaleDavide Carnevale


1982 diploma maestro d'Arte
1984 maturità d'Arte applicata metalli e orificeria
1989 Laurea Accademia di belle Arti Napoli
1992 maturità di arte applicata Ceramica
dal 1982 al 1999 svolge attivita artistica con mostre di pittura e scultura, in teatro realizza perfomance in qualità di attore e scenografo.
Dal 1990 ad oggi dirige la libera scuola di ceramica Raku in Pozzuoli.
Nel 1999 progetta e realizza oggetti in ceramica raku promuove in fiere internazionali Milano, Parigi, Francoforte, New york, Montreal,Emirati arabi. I suoi oggetti sono presenti in collezioni private e pubbliche in tutto il mondo. Musicista compositore ha organizzato e partecipato a festival di musica folk in Italia e all’estero. In qualità di compositore ha musicato e registrato alla Saie opere letterarie di F. Pessoa, E. Morante, G.Brassens, P.Ingrao, J.Brodsky, L.Carretta, M. Grasso, M. Sovente, P. Oldani, M. De Gemmis, H. Hesse.
Dal 2009 al 2013 in qualità di presidente dell’associazione Leaf sviluppa competenze di coordinamento tra enti Istituzionali e risorse umane. Dal 2006 ad oggi produce e promuove il progetto internazionale Land Art Campi Flegrei

mimmo grassoMimmo Grasso


Mimmo Grasso è nato in Calabria; vive nei Campi Flegrei. Studi in lettere classiche ed antropologia culturale. Si è occupato professionalmente di management e risorse umane. Come saggista ha un orientamento cognitivo-funzionalista e ha lavorato su autori sia italiani che stranieri, con prevalenza sulle aree linguistiche del mediterraneo. Intensa l’attività di poeta, in tandem con artisti visivi e nella forma del libro d’arte e a tiratura limitata. È tradotto antologicamente in varie lingue. Suoi lavori teatrali sono stati messi in scena dall’Asylum Anteatro ai Vergini e alcuni testi sono stati musicati dal gruppo Echi Flegrei. È segretario dell’Istituto Patafisico Partenopeo.

laura bascoLaura Basco


architetto e docente di Landscape Design presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli
Si occupa di attività di ricerca e pratica nell’ambito pratiche artistiche per la rigenerazione dei contesti urbani e territoriali, della progettazione partecipata e sostenibile del territorio ed in particolar modo del tema dell’autocostruzione.
Grazie al lavoro con gli studenti da tre anni ha dato vita al Laboratorio Paesaggi Quotidiani che ogni anno costruisce un intervento artistico site specific in un area della città di Napoli.
Ha conseguito numerose esperienze lavorative nel campo della progettazione partecipata applicata alle politiche pubbliche del territorio, è stata supervisore del progetto Nidificare i Paduli (Regione Puglia), consulente del progetto “Custodi del Paesaggio” (Regione Puglia) , consulente senior della ricerca “Le città del Mediterraneo” (Fondazione Campania dei Teatri, Università degli Studi di Napoli Federico II).
Fa parte della rete internazionale di giovani ricercatori Aesop YA.
E’ socia fondatrice dell’associazione IndiziTerrestri, collabora con le riviste napoliMonitor e lo Squaderno.
Landscape design
Indiziterrestri

sveva d antonioSveva D'Antonio


Classe ’89, dottoressa in storia dell’arte e conservazione del patrimonio artistico presso l’Università Suor Orsola Benincasa, con una tesi dal titolo “Guardare Godard, il cinema come oggetto di esposizione nei musei d’arte contemporanea”. Gli studi di Sveva D’Antonio sono sempre stati molto trasversali dall’arte alla moda, al cinema fino al design. Molteplici interessi che si riscontrano anche nelle numerose attività svolte al di fuori dello studio accademico. Dal 2010 infatti D’Antonio è curatrice di diversi artisti emergenti napoletani, ha lavorato in due gallerie d’arte contemporanea napoletane e in una a Bruxelles perfezionando la sua conoscenza delle lingue inglese e francese. Nell’ambito della X edizione della Land Art si occupa di intrattenere i rapporti con gli Istituti di Cultura stranieri a Napoli e di tutte le fasi organizzative e logistiche relative alla realizzazione del progetto.

roberta de gregorioRoberta De Gregorio

si è laureata nel 2012 in Storia dell’Arte ad indirizzo moderno presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli con una tesi in Didattica museale. Dopo la laurea ha seguito un master in “Servizi educativi per il patrimonio artistico dei musei storici e delle arti visive” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha svolto alcuni mesi di tirocinio post-laurea a Napoli presso la Pinacoteca di Capodimonte e a Milano presso la Pinacoteca di Brera.
Già durante gli anni universitari il tema dell’educazione al patrimonio come strumento di consapevolezza sociale l’ha spinta a collaborare con associazioni attive sul territorio nell’ambito del turismo responsabile o dell’educazione alla pace tra i popoli. Ha fondato con altri 11 l’associazione di promozione sociale Fantasmatica che intende promuovere la cultura umanistica, riscoprire e valorizzare il territorio napoletano e la sua storia.

manuela espositoManuela Esposito


è Dottore di ricerca in “Studi culturali e postcoloniali del mondo anglofono “
presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, con una tesi dedicata a “Paesaggi ‘elementari’. Nature scritturali della diaspora femminile contemporanea”. L’interesse di questa tesi è la connessione tra il pensiero della Natura di Baruch Spinoza e la scrittura dell’esperienza della diaspora femminile nei Caraibi, in particolare nella lettura delle opere di Helen Oyeyemi, di Elizabeth Nunez, di M.E. John e di Andrea Levy. Ha pubblicato Is It Possible to Archive Nature? Practices of Feminine Memory” (Estetica, 2012), and “Tales of Transit: Andrea Levy, Roshini Kempadoo and Julie Otsuka” (Anglistica 2013).

celeste iannicielloCeleste Ianniciello

 

Dottoressa di ricerca in Studi Culturali e Postcoloniali del Mondo Anglofono, Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.
Ricercatrice nel progetto europeo MeLa* (European Museums in the Age of Migrations), focalizzato sul ripensamento del “museo” e dei vari dispositivi di archivio, alla luce dei processi di migrazione globale. I suoi ambiti di ricerca sono gli studi culturali, i visual culture studies, l’arte postcoloniale, l’arte e la teoria femminista, l’etica e l’estetica del “confine”, soprattutto nell’area mediterranea. La sua ricerca nell’ambito del progetto MeLa* si focalizza sulla relazione tra arte, migrazione, memoria ed ecologia, attraverso una prospettiva teorica postcoloniale e postumana.

francesca panicoFrancesca Panico

 

Francesca Panico si è laureata in Conservazione e Restauro all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Alterna l’attività di restauratrice a quella di giornalista e curatrice. Nel 2008 partecipa alla Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo. Giornalista per l’editoriale web Ilmondodisuk; scrive per il trimestrale ArteeCritica. Nel 2013 è responsabile dell’ufficio Stampa per l’Adisu dell’Università Parthenope di Napoli; nello stesso anno partecipa con l’associazione culturale “Fra Vip, di cui è presidente, alla manifestazione “Il Clan degli artisti” curando la mostra “Lampi d’arte” e il libro “ArteXArte:dieci talenti vulcanici(ed. ilmondodisuk libri) presentato al Museo Madre di Napoli. Per Land Art Campi flegrei è responsabile della comunicazione

maya pacificoMaya Pacifico

 

Maya Pacifico è critico e storico dell’arte, si è laureata a Venezia presso l’Università di Lettere e Filosofia “Cà Foscari” con una tesi di storia dell’arte contemporanea. E’ stata redattrice e corrispondente da Napoli per Flash Art , ha collaborato con Exibart e Art Apart of Cult(ure). Ha tenuto per tre anni una sua rubrica su Arslife. Ha collaborato per due anni alla rivista mensile del Metropolitan Museum di New York e per la rivista “Palais” del Palais de Tokio di Parigi. La sua passione e amore per il disegno e la pittura è ultra decennale. Da circa due anni ha deciso di esporre i suoi lavori, sperimentando varie tecniche: dal disegno alla pittura sino al collage con tecnica mista su tela. Nei suoi lavori più recenti, alle frasi scritte con il piombo su un supporto di pagine bruciate e incollate sotto uno strato di garza, corrispondono le sculture di carta ritagliata in tante striscioline mobili: anche queste pagine di libro trattengono i resti e le testimonianze di un'umanità vissuta, di presenze ormai dissolte nel tempo, ma ancora in grado di comunicare con forza un messaggio denso di significato. Questi sono lavori che si collocano lontano da ogni forma consueta di arte contemporanea: non sono pittura, non sono scultura, non corrispondono a nessuna categoria conosciuta. Nella forma installativa svelano una propria doppia anima: una essenzialmente pratica e affermativa, positiva e dinamica, risolta nel gesto inventivo e nelle dimensioni che possono adattarsi a qualsiasi tipo di spazio, e un'altra anima, più spirituale, che restituisce alle opere una lettura essenzialmente di opposizione, in cui la misura della narrazione avviene nella sedimentazione, nell'atto di raccogliere una visione in controluce di spazi, di memorie, di storie.

giorgio salzanoGiorgio Salzano

 

Nato a Napoli nel 1979, respira arte fin dai primi anni della vita, nipote dello scultore Futurista Guglielmo Roehrssen, sulla cui arte scrive e discute la Tesi di Laurea in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli.
Giornalista pubblicista dal 2009, ha pubblicato numerosi articoli di critica d’arte sul Roma e su altre testate campane.
Appassionato di arte ed instancabile viaggiatore.
Collabora con la Galleria di arte contemporanea Alfonso Artiaco.

francesco escalonaFrancesco Escalona

 

nasce a Napoli il 6 novembre 1955. Vive nei Campi Flegrei.
Architetto territorialista presso la Regione Campania, Dipartimento Politiche territoriali.
Dal 1983 al 1992 collabora presso la Facoltà di Architettura con i Corsi di progettazione urbana dei professori Agostino Renna ed Alberto Ferlenga.
Dal 1995 al 2009 ricopre incarichi di responsabilità pubblica:
Dal 1995 e Assessore al territorio del Comune di Bacoli; dal 1996 Coordina il PIT dei Campi Flegrei, il PIT Campi Flegrei ed il PIT Pompe-Ercolano.
Dal 2005 al 2009 è Presidente del Parco regionale dei Campi Flegrei.
Dal 2006 Coordina Vesuvia. Programma regionale di mitigazione del rischio vulcanico - 1° premio nazionale al Concorso FORUM PA— Regionando 2005.
Nel 2006 al 2007 è membro del gruppo di progettazione del Piano Territoriale Regione Campania (PTR).
Ora è componenete del Gruppo di lavoro regionale per la Strategia nazionale per le aree interne.
Autore di diversi racconti e romanzi. tra i quali Giallo Tufo e Nostos (Valtrend editore).
Componente e socio fondatore della Casa della paesologia di Trevico.
Promotore e organizzatore dei X Simposi del/Ozio creativo nei Campi F legrei.

nunzia espositoNunzia Esposito

 

Cenni biografici

Fotografa e filmmaker autodidatta, ha cercato una sua visione del mondo, attraverso persone e luoghi che in primis avevano colto la sua meraviglia, l’attenzione dovuta ai gesti, le espressioni e quanto nei suoi viaggi, reali ed immaginari, aveva svolto ruolo di soggetto interessante da riprodurre, come uno sguardo sul presente, sull’attualità del momento vissuto e questo è il resoconto di un bisogno di sondare sempre ed in costante differenza tutto quello che si vive e si vede.
Gianni Nappa

  • Maggio 2000 - Concorso e Mostra di Pittura estemporanea “SPAZIANDO SUL TERRITORIO” organizzato dal comune di San Pietro a Patierno.
  • Aprile 2001- Mostra D’arte per la “Festa di Santa Maria del Faro” a Napoli.
  • Maggio 2005 - Ideatrice, curatrice ed espositrice alla “mostra di arte , fotografia e tradizioni culturali “organizzata dall’associazione culturale “Articolo 9” e sponsorizzata dal comune di Napoli in occasione delMaggio dei monumenti 2005
  • Marzo 2009 fotografa di scena del film “ L’ERA LEGALE” di Enrico Caria produzione Rossellini film.
  • Ottobre 2013 - Collettiva d’arte “SANKTA SANGO” al PAN-PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI ideata e curata da Agata Chiusano e nata dal Laboratorio di Video arte dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
  • Ottobre 2013 -Collettiva d’arte “LO SGUARDO DELL’ANIMA-FOTOGRAFI DI SCENA” al PAN-PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI organizzata in occasione del festival “LE QUATTRO GIORNATE DEL CINEMA DI NAPOLI” curata dall’artista performer Maria Manna
  • Marzo 2014 – Collettiva d’arte “ IL RITROVO DEGLI ARTISTI” al Museo del sottosuolo di Napoli curatore Renato Borea
  • Maggio-giugno 2014- Collettiva d’arte “ LA TERRA DEI FUOCHI” al real sito seterie di san leucio curata da Lyna Lombardi
  • Maggio 2014- Collettiva di fotografia “STRINGIAMOCI PER POMPEI” in Villa Maiuri ad Ercolano, organizzata dall’associazione FLEGREA PHOTO , curatore Francesco Soranno.
  • Giugno-Luglio 2014 – Menzione speciale della giuria al Concorso di fotografia “IL BELLO E IL BRUTTO DELLA TERRA DEI FUOCHI “ esposizione Presso la sede della redazione del giornale “Abbiabbe” – curatore Pippo Panariello.
  • Luglio 2014 - Finalista al concorso e la mostra “INDIPENDENZIA” esposizione al PAN-PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI curatori della mostra il Consolato venezuelano e Pigrecoemme - Allestimento Mauro Rescigno.
  • Novembre 2014 – Personale “La forma Pura” alla fonoteca di Napoli curatore Gianni Nappa
  • Febbraio 2015 fotografa di scena nel corto “ I LIBRI SON DESIDERI” regia di Enrico Caria produzione Umbria Vision.
  • Maggio 2015 –“Geometrie Urbane” menzione speciale all’opera concorso e Mostra tenutasi all’accademia di Belle arti di Napoli –.
  • Giugno 2015 Collettiva d’arte “Oltre il fine di Se “ esposizione permanente al Nabi Interior Design di Napoli- curatori Bianca Santangelo e Anna Palladino.
  • Novembre 2015 – personale fotografica “INTERREGNO” per Avignon Ateliers d'Artistes Avignone -Francia
  • Ottobre 2015 mostra collettiva SOCIAL WORLD NAPOLI, con esposizione all’interno della’aereoporto di capodichino Napoli
  • Febbraio 2016 – esposizione personale al PAN-PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI con la mostra “ IMPROBABILI INCONTRI” curata da Flegreaphoto.
  • Marzo 2016 collettiva d’arte I EDIZIONE "PREMIO CENTRO DIREZIONALE PER L'ARTE - RE.WORK”
  • Settembre 2015 – vincitrice del Primo Premio al concorso fotografico “HUMAN GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA NONVIOLENZA” ROMA
  • Novembre 2016 – personale fotografica “ AMOROSE FATISCENZE” per “Avignon Ateliers d'Artistes” Avignone – Francia

 

PUBBLICAZIONI:


PAGINE WEB e PUBBLICAZIONI WEB:

  • https://www.facebook.com/Nunzia-Esposito-e-la-fotografia-142651309526203/photos/?tab=album&album_id=142777979513536
  • https://www.youtube.com/watch?v=IFFZHRXp-BA
  • http://www.panorama.it/musica/bellavista-video-litalienne-esclusivo/
  • http://www.vogue.it/photovogue/portfolio/?id=104047